Contributi della Banca d’Italia

Contributi della Banca d’Italia

Banca d’Italia, nel rispetto delle norme statutarie e delle delibere assunte in materia dai competenti organi decisionali, concede contributi per iniziative d’interesse pubblico e somme a scopo di beneficenza. In particolare la Banca concede liberalità per iniziative nei seguenti settori:

  • ricerca, cultura e educazione in campi affini alle funzioni istituzionali (economia, moneta, credito, finanza);
  • ricerca scientifica, promozione culturale, formazione giovanile e scolastica;
  • beneficenza, solidarietà e pubblico interesse.

Possono richiedere contributi liberali esclusivamente gli enti che non perseguono fini di lucro e che non rientrano in una delle categorie sotto indicate. I contributi non possono essere richiesti da: persone fisiche; soggetti e organismi che costituiscono emanazione di formazioni politiche o sindacali o comunque da queste controllati; enti territoriali; enti che svolgono, direttamente o indirettamente, propaganda politica per influenzare le campagne elettorali; soggetti che mirano a limitare la libertà e la dignità delle persone e/o a promuovere ogni forma di discriminazione; soggetti riconducibili agli enti sopra indicati in virtù di legami fondativi/societari, meccanismi di governance.

Per maggiori informazioni consultare il bando:

https://www.bancaditalia.it/chi-siamo/impegno-ambientale-sociale/nuovi_criteri-erogazioni-liberali.pdf

SCADENZA: 31 AGOSTO 2024

 12,498 total views,  31 views today